IMG_0710Qualche giorno dopo il ritorno da Vienna, ormai è archiviata la terza edizione della European Wine Bloggers Conference (EWBC). E' tempo di "report finale" (i precedenti "live report" li potete leggere qui e qui), anzi solo alcune impressioni finali (un report più analitico del mio lo potete leggere su VinoPigro).

EWBC è l'evento più importante per il nostro settore a livello europeo, gemello dell'equivalente manifestazione che si tiene negli USA. Come nelle precedenti edizioni, questa è l'occasione per incontrare (200 persone da 30 paesi) i protagonisti internazionali della convergenza tra le nuove tecnologie della comunicazione interattiva e il mondo del vino. O, ancora meglio: tra i creatori di contenuti (per hobby o professione) e gli esperti di tecnologie della comunicazione interattiva, nella forma magari sempre più ibrida dove entrambe le conoscenze si sommano (come nel caso del sottoscritto, me lo si lasci dire…).

IMG_0723Una comunità in rapida trasformazione e ri-aggregazione continua: oltre alla crescita, si segnala una presenza sempre più alta di "professionisti", a tutti i livelli della filiera del vino internazionale. C'è chi scrive per passione, ovviamente, e si integra bene con chi produce contenuti per i vecchi come per i nuovi media: giornalisti, scrittori, fotografi, videomaker. E poi c'è chi produce contenuti sulla propria attività: i principali (e abbastanza numerosi) sono i produttori di vino, ma anche gli sviluppatori di piattaforme software per Internet, consulenti di marketing, esperti del trade, agenzie di wine tourism, ecc. Il blog come strumento editoriale per contenuti multimediali auto-gestito e usato come leva di marketing e comunicazione interattiva, sempre più spesso rivolto ai clienti finali: ai consumatori se parliamo di vino, alla filiera se parliamo di servizi.

IMG_0679 Uno sdoganamento del blog, ampio, impressionante, profondo per le implicazioni sul "saper fare" e la qualità delle professionalità coinvolte. Blog che sembra sommerso dalla vulcanica espansione dei social media (Twitter, FaceBook, LinkedIn, Flickr, YouTube, in primis), dalla marea montante dei micro-contenuti che rimbalzano tra computer e smartphone, dalla velocità delle opinioni, delle news, degli entusiasmi. Veloci a diffondersi, veloci a decadere, però. Utili nella rapidità di creazione di nuovi contatti e conoscenze, superficiali se non supportati dalla più solida base di contenuti ospitata nei blog e, ovviamente, dalla possibilità di incontrarsi e conoscerci di persona.

Come già nelle esperienze di molti di noi, sapete di cosa parlo: basta essere stati una volta a TerroirVino o alla Vinix Unplugged Unconference, la dove gli "insiders" si incontrano veramente e diventano un pochino più amici. Bene, potete immaginare lo stesso fenomeno quando la scala di questa esperienza si porta a livello internazionale, con numeri ancora più elevati, con possibilità di confronto ancora più ampie. E' crescita, è sprovincializzarsi, è confronto con altre realtà, è il considerare le "cose italiane" con occhi diversi e diverse priorità. Questa è la EWBC. Questa è la prossima opportunità per molti di voi, perché la prossima edizione sarà a Brescia (14-16 ottobre 2011), grazie alla disponibilità della Franciacorta e del suo Consorzio.

Si sono già aperte le iscrizioni (vedi qui), ci sono già le prime adesioni (sono 21 nel momento in cui scrivo – è prevista una particolare promozione, vedere in fondo al post), posso confermare che a Vienna ho registrato grande entusiasmo e aspettative. Per molti di loro sarà persino la prima volta che visitano l'Italia.

IMG_0720 Una bella sfida e impegno, sono certo che molti di noi saranno al fianco degli amici della Franciacorta per aiutarli ad accogliere, introdurre e accompagnare gli amici della EWBC alla scoperta dell'unico, grande protagonista di tutto questo magnifico "circo": il vino.

Perché l'EWBC è soprattutto l'esperienza del vino: quello dei produttori che intervengono alla conferenza, quello delle degustazioni guidate e libere, quello dei tour nelle zone di produzione, quello delle serate al ristorante. Vino, vino, vino (e blogging…).

————————-

Qui trovate l'album delle immagini riprese da Aristide durante i giorni della conferenza (le foto del post sono tratte dal medesimo album):

————————-
Qui, nella EWBC Group Pool, potete sfogliare le numerose immagini che i partecipanti stanno via via caricando su Flickr.

————————-
Per aderire alla EWBC 2011 in Franciacorta, cliccate qui. Se lo fate entro il 1.o dicembre 2010, avrete la possibilità di vincere un biglietto gratuito per partecipare alla conferenza.

————————-
Qui trovate il comunicato stampa finale della EWBC e, soprattutto qui, alcune considerazioni finali degli organizzatori: Gabriella e Ryan Opaz, Robert McIntosh.

———————-
Segnala questo post su Wikio, clicca qui: