Pad Campania Veronafiere ufficializza le nuove date del Vinitaly 2012: da domenica 25 a mercoledì 28 marzo 2012. Un giorno in meno nel complesso, ma un giorno in più nella sostanza. Sì, perchè gli organizzatori ci fanno sapere che il Vinitaly riserverà attenzioni particolari a "consumatori, appassionati e wine lover" sin "dal venerdì precedente l’apertura della rassegna" (vedi comunicato in fondo al post). Ohibò. Il Vinitaly si accorcia per poi allungarsi.

In ogni caso, la fiera vera e propria si accorcia di un giorno. Vengono così accolte le richieste di molti operatori: pensate che la prima proposta di accorciare il Vinitaly e posizionarlo nei giorni domenica-mercoledì – così come molte fiere professionali del vino internazionali – non è recente, ma risale addirittura al 1991. Dopo appena vent'anni, eccovi accontentati signori espositori.

Comunicato di Veronafiere

Verona, 20 aprile 2011 – Da domenica 25 a mercoledì 28 marzo 2012, questo il prossimo appuntamento con la 46^ edizione di Vinitaly (www.vinitaly.com), il Salone dei vini e distillati più importante al mondo, e le rassegne Sol, Agrifood Club ed Enolitech che completano l’offerta di Veronafiere nel settore wine&food e tecnologie.

Le date, annunciate nel corso della 45^ edizione appena conclusa,  sono ora ufficiali e per agevolare la programmazione degli oltre 4.000 espositori e dei quasi 156.000 operatori presenti ogni anno a Verona sono state fissate anche le giornate di apertura del 2013: da domenica 7 a mercoledì 10 aprile.

Con tale modifica, Veronafiere ha voluto recepire le aspettative degli espositori, così da favorire l’accesso degli operatori professionali, in particolare quelli internazionali del canale ho.re.ca. (hộtellerie, ristorazione e catering), che avranno più giorni di rassegna per incontrare le aziende espositrici.

Vinitaly manterrà una grande attenzione nei confronti dei consumatori, degli appassionati e dei wine lover. Gli eventi di Vinitaly e Sol for You saranno ampliati con la collaborazione delle aziende, delle associazioni di categoria, del sistema città e territoriale e inizieranno dal venerdì precedente l’apertura della rassegna.

L’ultima edizione di Vinitaly, che si è chiusa con un alto gradimento degli espositori per la qualità dei contatti, ha stabilito un nuovo record di presenze: 156.000 visitatori, dei quali oltre 48.000 esteri (+3% sul 2010) da più di 110 Paesi. La top ten delle provenienze ha visto la Germania in testa, seguita da Stati Uniti e Canada, Regno Unito, Svizzera, Francia, Austria, Paesi dell’Est Europa con una forte presenza della Russia, Cina e Hong Kong e una buona tenuta degli operatori provenienti dal Giappone.