Ansonaco AlturaProduttore: Az. Agr. Altura, Famiglia Carfagna
Vino: Ansonaco Isola del Giglio 2008
Denominazione: Maremma Igt
Prezzo: €28,00 al pubblico in cantina, bott. 750ML.

Francesco Carfagna arriva sull’Isola del Giglio circa vent’anni fa. Apre un ristorante (Arcobalena) e decide di avviare un’azienda vitivinicola. Problema: fino a qualche decennio fa, l’Isola del Giglio era coperta dalle viti, ma l’abbandono che deve affrontare Carfagna sembra insuperabile. E invece, dopo un duro lavoro per riattare e/o costruire i muretti a secco per i terrazzamenti (ne realizzerà circa 12 km.), vengono ricreati circa 4 ettari per coltivare Ansonaco, un vitigno autoctono del Giglio, con acini di forma ovoidale e dal bellissimo colore dorato. I vigneti ad alberello basso e guyot sorgono nella parte sud-ovest dell’isola, su suoli granitici e sabbiosi.
Il vino è basato prevalentemente sull’Ansonaco, ma include una decina di altri vitigni a bacca bianca, tutti ceduti da altri viticoltori locali dopo selezione massale (svariate viti sono ancora su piede franco).
Resa in vigneto bassa (40 q.li/ha), non vengono usati diserbanti, solo zappatura manuale e impiego di zolfo scorrevole – qui l’unica minaccia fungina è l’oidio. Niente chiarifica e niente filtrazione: infatti, è leggermente torbido, con un colore identico a quello dell’uva ansonaca matura. E’ potente, sapido, persistente. Ha massa e consistenza oleosa in bocca. Imbottigliato da poco, quindi giovane, ma con ottime prospettive di evoluzione.