Barbarano Vicentino Invece di andare al mare, questo week-end (30 e 31 maggio) fermatevi a Barbarano Vicentino (VI). Al Palazzo dei Canonici vi attende la 4.a Rassegna dei Vini Doc dei Colli Berici, dove assaggerete un centinaio di vini delle aziende vitivinicole delle colline vicentine in abbinamento ai prodotti tipici locali. Il biglietto di ingresso (€7), darà diritto a bicchiere, portabicchiere, guida alla degustazione e consentirà di degustare i quasi cento vini presenti e di partecipare alle degustazioni guidate.

Prim'attore della manifestazione sarà senz'altro il Tai Rosso, discendente "amministrativo" del Tocai Rosso, recentemente soppresso per decreto sotto ingiunzione ungherese. Tanto per semplificarvi la vita, lo stesso vitigno assume il nome Barbarano nell'omonimo comune (è il terroir, bellezza!), dove è accertata l'origine della produzione in zona di questo vitigno.

Vitigno imparentato con il più prestigioso e nobile dei vitigni mediterranei, la Garnacha Tinta spagnola, la quale si è diffusa ampiamente per mezza Europa, assumendo nomi come Grenache e Roussilon in Francia, Cannonau in Sardegna, Alicante, Tocai Rosso, Barbarano o "uva Marangona" come veniva chiamata colà ai primi dell'800.

Aristide ha partecipato alla commissione degustatrice del Concorso Enologico (che proclamerà i vincitori nella serata di sabato 30), assaggiando alla cieca proprio la tipologia Tai Rosso. Vi assicuro che mi sono parecchio divertito: bella la varietà di questi vini, forse ancora alla ricerca di una propria identità collettiva, cosa che non manca però ad alcuni campioni di alcune aziende, le quali riescono a rispettare il carattere originario della Garnacha, vino molto sensibile ai suoli sui quali viene allevata la vite, e quindi versatile e disponibile ad ampi impieghi con cibi di varia natura.

A Barbarano non mancherà l'inevitabile corte di vini da vitigni "internazionali", sui quali vale la pena soffermarsi per qualche assaggio. Insomma, un giro a Barbarano vale il vostro tempo.

E salutatemi i parenti.

——————————–

Nella foto: Barbarano Vicentino (tratta da www.tuttoberici.it).