Poggioargentiera_skyline_4 Gianpaolo Paglia, vignaiolo maremmano nella sua azienda Poggioargentiera [e wine blogger: Poggioargentiera] ha lanciato un'interessante iniziativa che ha chiamato "Pannello Assaggiatori" (non essendo autarchico di tendenza, preferisco l'anglosassone "panel").
Appassionati e professionisti si registrano qui (al momento le iscrizioni sono chiuse) e ricevono a sorteggio ma senza spesa alcune bottiglie dall'azienda. In cambio degustano i vini e restituiscono le proprie impressioni, critiche, giudizi, ecc.

Vedremo se Gianpaolo Paglia ne ricaverà utili indicazioni: di sicuro, come tiene a dire spesso, l'importante è la conversazione, ovvero che si parli dei propri vini.

Aristide, sorteggiato per questo primo turno, ha coivolto alcuni amici veronesi (qui le immagini della serata) che periodicamente si riuniscono alla Locanda Le Salette di Fumane. Ospiti di Jgor Marini, titolare della Locanda e fresco di nomina quale "Charme Sommelier 2008", i convenuti hanno assaggiato i vini di Poggioargentiera. A seguire ecco cosa ne pensano.

  • Presenti (in ordine alfabetico): Tommaso Bianchi (produttore), Jgor Marini (sommelier, ristoratore), Maria Grazia Melegari (wine blogger), Adriano Merlini (consumatore), Alex Merseburger (consumatore), Giampiero Nadali  (wine blogger), Elisabetta Tosi (giornalista e wine blogger), Giuseppe Trisciuzzi (produttore e creatore di "Choco & Wine"), Alberto Ugolini (analista sensoriale).
  • Metodo di degustazione: palese, sono state compilate delle schede di valutazione edonistica sperimentali.

Ed ecco i vini:

  • Fonte 40 Maremma Toscana Bianco IGT 2007
    Uvaggio di Ansonica 40%, Vermentino 40%, Fiano 20%.
    Bianco cartecaeo, buono il naso, delude la bocca dove spicca sin troppo bene l'alcool (13,5%), "forse troppo per la struttura esile che ha" commenta qualcuno, vena amarotica spiccata nel finale. Un po' scomposto, nel complesso non ha entusiasmato i presenti.
  • Maremmante Maremma Toscana Rosso IGT 2007
    Uvaggio di Syrah 50%, Alicante 50%. Unanime apprezzamento per il colore di questo vino, molto netta la percezione del Syrah, pulito nella franchezza, molto ben realizzato enologicamente. Non è molto persistente, ma è equilibrato nei tannini (anche se evidenti) e nel sentore del legno.
  • Finisterre 2006
    Anche questo è un uvaggio di Syrah 50%, Alicante 50%. Leggero sentore di tappo, a giudizio di tre membri del panel, ha alterato decisamente le valutazioni. Peccato. Bel colore, accentuata presenza dei tannini, potenzialmente migliore del Maremmante, ma considerato lo stato della bottiglia occorre una valutazione supplementare… ;-)
    Giudizio sospeso.
  • Bellamarsilia Morellino di Scansano 2007
    Uvaggio di Sangiovese 85%, Ciliegiolo 10%, Alicante 5%.
    Piace molto questo Morellino di Scansano: "ofelè fa il tò mestié" ("pasticcere fa il tuo mestiere") ha commentato un membro del panel, ovvero – credo di interpretare – quando Gianpaolo si dedica ai rossi più tipici del suo territorio viene fuori la classe.
    Pulitissimo, freschissimo, tipicissimo, interessante l'apporto dell'acidità, tannini ottimali. Qualcuno commenta che sarebbe il vino di tutti i giorni ideale, insomma un successo (Gianpaolo non ti montare la testa! ricorda qualcuno del panel).
  • Antonio Camillo Principio Maremma Toscana Rosso IGT
    E' un vino realizzato da Antonio Camillo, un vignaiolo amico di Gianpaolo, che ne cura la vinificazione e la commercializzazione. E' un Ciliegiolo al 100%. Forse ha bisogno di maggiore ossigenazione (un campione degustato pochi giorni era una bomba di frutto), ma questo non convince completamente: bellisimo il colore, interessante il profumo, note speziate al gusto, ma ci si ferma lì. Che sia una bottiglia con problemi? Non sappiamo. In ogni caso, è un vino "simpatico", non banale, perfettamente didattico per la conoscenza del vitigno ciliegiolo.

Manca all'appello una bottiglia di Alture Maremma Toscana Bianco IGT 2007, un Sauvignon 100% di Antonio Camillo. Qualcuno lo ha dimenticato a casa, lascio a lei il commento su questo vino…

————————-
Con l'occasione debutta Galleria Aristide, una ramificazione di questo blog, che contiene le gallerie di immagini che capita all'autore di riprendere durante le escursioni enoiche.